Frecce Zena alla Portofino Run

di , 7 Febbraio 2016 14:47

La 4° edizione delle Portofino run vede sette nostri atleti impegnati in questi dieci chilometri caratterizzati da un percorso unico al mondo per bellezza, senza tralasciare anche la vena tecnica visto le varie lievi pendenze tutte da affrontare in modo appropriato per non pagare pegno nella parte finale.

Il miglior tempo per la nostra società lo fa registrare Ferrando Davide in 39:06 giungendo 5° delle categoria SM 40 , e 39° in quella assoluta,direi un esordio molto positivo con i nostri colori.

Poi il veterano e mitico sponsor della nostra società Sarto Andrea impiega 40:43 giungendo 10° di categoria nei SM50.

Un altro esordio con i nostri colori per Angeletti Gianluca si attesta sulla 63° posizione assoluta e 15° nei Senior in 41:43 non male come inizio bravo!

Corona Davide mantiene una condotta di gara costante chiudendo in 42:47 in 74° posizione assoluta e 10° nei SM40.

Grande rientro alle gare anche per Pignatelli Dario giunto 158° assoluto, posizione maschile 135° e di categoria 22° con un real time di 46.58 non il suo miglior tempo ma un ottimo test in vista della mezza maratona di Treviso del 6 marzo.

Tosi Roberta è un’altra neo tesserata che andrà a infoltire la nostra compagine femminile che quest’anno ha avuto una crescita esponenziale sia come numero di iscritte che come valore di risultati ottenuti come società e individualmente. Roberta che ha iniziato da pochissimo a correre fa registrare un buon 50:50 chiudendo 8° tra le senior e 39° in quella generale.

Pagano rientra alle competizioni dopo un lungo periodo di stop 55:12 per lui, 200° posizione assoluta e 45° della categoria SM50.

Capitolo Cellerino che a piccoli passi migliora sempre più in questi 10km riesce a chiudere in 58:02 che gli vale un 214° posto assoluto e 47° di categoria SM50.

La gara maschile viene vinta da Bouamer (Polisportiva Aosta) in 32:28, seguito dal rientrante Repetto Emanuele (Delta Spedizioni) in 32:40, chiude il podio Dassetto Marco (atletica Settimese) in 32:53.

In campo femminile vince L’atleta del Cus Genova Papagna Laura dominando in 36:58, la veterana Massa Emanuela (Cambiaso Risso) conclude in 38:08, terza per la Caccialanza Elga in 38:18 (Atletica due Perle).

Video del Cross della Vallagarina

di , 27 Gennaio 2016 16:34

Video importato
Download Video

 

 

GIULIO IMBERCIADORI – IL KENIANO BIANCO-ROSSO – 4° AL CROSS VALLAGARINA

Commenti Commenti disabilitati
di , 24 Gennaio 2016 21:54

Giulio Imberciadori

La nostra freccia “Dolomitica” continua la sua attività agonistica cimentandosi nel rinomato cross internazionale della Vallagarina. Giulio Imberciadori è solito gareggiare in Trentino visto che l’impegni universitari lo hanno portato in questa terra. La gara è di alto livello 40 partecipanti tutti agguerriti e preparati a darsi battaglia in questi 10 km tecnici caratterizzati da un forte strappo in salita da ripetere ben otto volte. Giulio conclude la fatica in 30:12 piazzandosi 4° nella categoria promesse e 23° assoluto. La gara dopo alcuni chilometri si delineano i contendenti alla vittoria, la coppia Keniana Mayo e Korir sono protagonisti di un avvincente gara fatta di ripetuti sorpassi tra loro. Solo alla fine in una volata fulminante ha la meglio Mayo in 26:39, Korir 26:41 e l’allievo Kipanglat è bronzo in 26:53 vincendo anche lui in volata sull’altro Keniano Kiplimo. La gara femminile è vinta dall’Etiope Amara che copre i 6km in 21:35, la Forestale La Barbera(vincitrice della scorsa edizione) conquista un bel argento in 21:59, lasciando alle sue spalle l’altra Africana dell’Uganda Chelangat 22:01 dopo averla agganciata e staccata nel finale.

“FRECCIA” TRESTIN 1.34.12 ALLA MEZZA MARATONA DI NOVARA.

Commenti Commenti disabilitati
di , 24 Gennaio 2016 16:33

Gennaio 2016 e ben due gare sulle gambe per Cristina Trestin già strepitosa il 1 gennaio con la vittoria della first Marathon di Calderara di Reno (Bo) –  3.15.47 il suo crono. Oggi, 24 gennaio 2016 alla 20^ edizione della mezza maratona di San Gaudenzio (NO) giunge 2^ della sua categoria (45F) con un real time di tutto rispetto: 1.34.12.
Di nuovo grandi complimenti a questa eterna ragazzina.

 

GIULIANO LAGOMARSINO

Commenti Commenti disabilitati
di , 21 Gennaio 2016 12:12

Queste sono le gare degli ultimi due week end alle quali ha preso parte il nostro inesauribile Giuliano Lagomarsino:

10 gennaio 2016

Cross di Vho  (Tortona – AL) – km 5 -9° over 50

 

17 gennaio 2016

Cross al parco della Vernavola (PV) – km 5  - 2° master 55.

 

 

Campionato ligure di società e individuale – 1^ prova – Stadio Montagna (SP).

Commenti Commenti disabilitati
di , 17 Gennaio 2016 21:02

Giulio Imberciadori

Cari atleti, siamo giunti alla prima prova dei campionati liguri di corsa campestre, appuntamento importante per le società di atletica dove si decidono le gerarchie di forza per le squadre.

Ricordiamo che il regolamento prevede la somma dei tre migliori risultati ottenuti da tre atleti nell’arco delle due prove (la 2° prova sarà alle Manie Finale Ligure il 7 Febbraio).

Le Frecce sono ridotte ai minimi termini causa influenza e infortuni, quindi a difendere i colori biancorossi erano Giulio Imberciadori e per la squadra femminile Giorgia Bruzzone e il rinforzo proveniente da Recco Raffaella Lagomarsino.

La gara femminile parte alle 12:30 ,in una gradevole giornata invernale le ragazze si cimenteranno su questi 6 km di un tracciato scorrevole e pulito. Giorgia interpreta una gara aggressiva attestandosi in posizioni di metà classifica, la consocia Raffaella (al debutto con la nostra maglia e alle corse campestri) conduce una gara di rimonta guadagnando posizioni e dopo un cambio di ritmo potente le sfugge la decima posizione per questioni di centimetri giunge 11° in 26:07 . Giorgia a tre quarti di gara accusa un problema che la vede costretta a rallentare moltissimo, riprendendosi nel finale di gara riuscendo a resistere all’attacco di due avversarie, chiude 12° in 26:11. La gara è vinta dalla Papagna (Cus Ge) 21:20, seconda posizione Ottonello (Cus Ge) 22:34 e chiude il podio Tanda (Trionfo Ligure) 22:38.

Nella gara maschile è il quintetto Ghia, Elena, Pogliani, Vaccina, Savio a dettare il ritmo, la nostra freccia Giulio è nel gruppo degli inseguitori con Ratto, Recagno, Bado, Fiorini. Giulio conduce una gara perfetta, resta in questo gruppo quasi tutta la gara per poi cambiare violentemente ritmo e staccare la resistenza di Ratto. Intanto davanti le cose cambiano Vaccina perde contatto con il trio di testa e Savio si ritrova in quinta posizione . Giulio continua la sua azione iniziando a vedere Savio, lo sta quasi chiudendo, ma reagisce e alla fine risulterà sesto assoluto in 33:26 laureandosi campione Ligure categoria promesse. La gara la vince Ghia (Cus Ge) in 31:38 che stacca Pogliani (Cambiaso Risso) sul finale 31:45 il suo tempo, più staccato Elena (Cus Ge) in 32:07.

Le classifiche di società (che hanno già tre risultati conseguiti) vede in quella femminile il primato del Cus Genova 11 punti, seguite dall’atletica Arcobaleno 18 punti e Carispezia con 44 punti.

La maschile vede l’affermazione del Cus Genova con 10 punti tallonato dalla Cambiaso Risso 11 punti, staccata la Carispezia con 37 punti.

Positiva la trasferta a La Spezia per la nostra società che nonostante le tante assenze ha onorato alla grande la maglia costruendo una base per potere in quel di Finale Ligure attaccare le prime posizioni.

Luciano S.

59° Cross del Campaccio.

Commenti Commenti disabilitati
di , 6 Gennaio 2016 22:46

Eccoci ragazzi, la stagione dei cross inizia ed entra nel vivo, come da consuetudine le Frecce sono presenti.

Edizione n° 59 per questa classicissima campestre di San Giorgio su Legnano, edizione anche da record visti gli oltre 1600 atleti iscritti nelle varie categorie. Il tutto incorniciato da una bella giornata di sole invernale, consentendo condizioni eccellenti visto anche le condizioni del terreno.

Nella categoria MM55 son 4km di gara per il nostro Lagomarsino. Giunge 16° conducendo una buona gara e facendo fermare il cronometro in 15:53 migliorandosi di ben 30″ rispetto alla precedente edizione.

La nostra promessa Giulio Imbercidori esordisce nella nuova categoria e correrà con gli atleti assoluti per ben 10km.

Partenza forte per la freccia che passa al primo mille in 3:08, cercando il disimpegno nella partenza. Conduce una buona gara rimontando alcune posizioni e conservando fino alla fine una buona dinamica di corsa, taglia il traguardo in 33:45 e risulta 11° della sua categoria.

La gara assoluta è dominata dall’Etiope ex campione mondiale Merga che vince in volata sul connazionale campione del mondo di cross Haji, il loro tempo è di 28:50. Il bronzo è per il Keniano Birech in 28:54.

Sotto i riflettori c’era l’atleta Crippa delle Fiamme oro Padova campione Europeo di cross delle ultime due edizioni, per tutta la gara ingaggia una lotta con il Carabiniere Stefano La Rosa che nell’ultimo tratto di gara riesce ad avere la meglio sul giovane fermando il crono sui 29:29 un secondo in meno di Crippa, risultando così il primo atleta Italiano. Altro dato interessante è la prova di un’altra Promessa Italo Quazzola (Casone Noceto) 30 minuti tondi tondi per una gara condotta in parte da solo.

Nella gara femminile vince Aprot del Kenia in 18:56, completa il podio, una volata d’argento per Jabet 19:01 del Bharain e bronzo per la Keniana Masai 19:02. Ottimo rientro della Veronica Inglese prima delle Italiane in 19:58.

Altri atleti Liguri hanno preso parte in questa competizione internazionale nelle varie categorie, due risultati su tutti: 4° posto nella categoria allieve e 4km di gara per Ludovica Cavalli (Trionfo Ligure) 14:42. Stesso piazzamento per il compagno di squadra Bozzolo (Trionfo Ligure) impiega 20:01 per coprire i 6km.

Luciano S.

Forza Giulio!

Commenti Commenti disabilitati
di , 5 Gennaio 2016 16:12

Domani, 6 gennaio 2016, andrà in scena il 59° Campaccio, tradizionale evento agonistico di livello internazionale.

A rappresentare l’Atletica Frecce Zena 2003 ci sarà Giulio Imberciadori che gareggerà nella categoria “promesse”.

Ad accompagnare il talento biancorosso ci saranno il presidente Luciano Sardiello e Giuliano “Duracell” Lagomarsino che prenderà ovviamente parte alla competizione (categoria SM55).

La gara sarà visibile su Rai Sport, Giuliano partirà alle 10.45 mentre Giulio sarà di scena alle 14.10.

Che grinta!

Commenti Commenti disabilitati
di , 5 Gennaio 2016 15:58

1 gennaio 2016, San Giovanni Valdarno (AR).

Capodanno di corsa; 13,3 km, percorso impegnativo e ondulato. Giuliano si è classificato 19esimo.

 

3 gennaio 2016, Voghera (PV).

Correndo intorno al torrente Staffora; di 6,8 km. La temperatura alla partenza era di zero gradi, dopo una prima parte pianeggiante in asfalto il percorso prevedeva un tratto sterrato con neve. È proprio tra la neve che il nostro Giulli si trova a suo agio ed è qui che ha recuperato diverse posizioni fino ad arrivare decimo assoluto e primo della categoria 50-59.

Bravo!

 

LA FRECCIA TRESTIN VINCE LA MARATONA DI CALDERANA DI RENO (BO)

Commenti Commenti disabilitati
di , 2 Gennaio 2016 23:37

 

 

 


 

 

 

 

 

 

First Marathon 2016 Calderana di Reno (Bo)

Cari amici,  cominciamo subito forte questo 2016: la nostra Freccia Cristina Trestin, amante delle lunghe distanze, si cimenta nella sua prima maratona di quest’anno.

Atleta che ha centrato vari podi nella stagione passata, conferma il grado di crescita ed in questa occasione vince dominando  in 3h 15′ 47″. L’argento va a Brenda Guajardo (Club super Marathon) con  3h 27′ 41″. Completa il podio Ilaria Pozzi  (Atletica Futura) che chiude in 4h 15′ 06″.

La freccia ha colorato di biancorosso il 2016. Ora spetta a tutti gli altri atleti/e continuare …

Forza Frecce!

Giuliano Lagomarsino.

Commenti Commenti disabilitati
di , 30 Dicembre 2015 16:25

Queste le ultime due gare disputate dall’instancabile Giulli.

20 dicembre 2015
VANGILE (PT): scarpinata di solidarietà di km 11.5:  7° della categoria veterani over 50

27 dicembre 2015
Corsa in salita di9 km Dronero – Sant’Anna (CN): 4° master 55 

BUONE FESTE DA ATLETICA FRECCE ZENA

Commenti Commenti disabilitati
di , 27 Dicembre 2015 18:06

 

Pisa Half Marathon.

Commenti Commenti disabilitati
di , 21 Dicembre 2015 23:24

Pisa, 20 dicembre 2015.

La Pisa Marathon è ormai una tappa obbligata della nostra squadra.

Anzi, è proprio in terra pisana che i nostri atleti, giunti all’ultima gara dell’anno, danno il meglio di sé.

Proprio per celebrare ancora una volta nel migliore dei modi le vittorie genovesi sulla rivale pisana, nell’eterna  contesa tra Repubbliche Marinare,  l’Ufficio del “Personale” della nostra Associazione Sportiva aveva selezionato,  relativamente alla mezza maratona, i tre candidati per i profili richiesti.

Il primo a rispondere all’appello è l’ormai noto (e temuto) Pino Vitello, il cui stato di grazia dura ormai da talmente tanto tempo che, come per Obelix, si teme che sia finito dentro il pentolone di qualche druido ed abbia acquisito, in via permanente, dei super poteri.

Su di lui ha speso bellissime parole nientemeno che Gelindo Bordin il quale ha avuto modo di apprezzarne personalmente le doti umane e atletiche.

Ed infatti, il nostro meticoloso atleta si piazza tra le prime linee ed al via comincia a “martellare”  con passaggi chilometrici compresi tra i  3’40’’ e i 3’33’’.

A da lì non si scappa: subito dietro i professionisti che fanno gara a sé, Vitello “viaggia” in gruppo con un’altra ventina di corridori.

Il ritmo non cala e il gruppo si dipana, ma il nostro Pino non cede. E’ nella testa, oltre che nelle gambe, che Freccia Vitello compie il suo piccolo prodigio: rinunzia all’azione violenta ed opta per una non meno efficace strategia più “pacifica”. A mò di novello Ghandi sembra rifiutare il passaggio alle vie di fatto, ma porta ugualmente, ed in maniera efficace, avanti la propria battaglia: siamo al km 15 e la velocità, che per i profani può sembrare la stessa, si abbassa a 3,34, km 17: 3’32’’, km 18 3’31, km 20 3’33’.

Gli avversari sono “rosolati” a fuoco lento e, al km 20, Pino si guarda attorno: il gruppo dei venti si è frantumato: sono rimasti in tre. Il tempo segna 1h12’e spiccioli. Per stare sotto 1h16 bisogna correre, occorre l’ultimo mille (e 97 metri) intorno a 3’30. Ghandi diventa Attila, et  voilà, 3’26″.

“Voglio dedicare questa mia piccola impresa a due cari amici: Fabio “kinder” Avignone e Dario “The Bull” Pignatelli: se non fosse per loro oggi non sarei stato qui (ma su aereo per Rio 2016…)”.

Ufficio personale: 1h15’52’’. Assunto con qualifica di dirigente.

La Nuova Freccia Jacopo Callà si presente alla sua prima gara internazionale, ma le gambe non tremano, anzi… E’ alla seconda mezza maratona e un paio di mesi orsono aveva esordito con un promettentissimo 1h36.

Il nostro Jacopo, scoperto ed allenato dal “Generale” Carta , impressiona tutti per la caparbietà che dimostra lungo tutto il tragitto.

Come Carta insegna: la corsa è cuore, fatica e la parola d’ordine è “all’attacco” e Jacopo… esegue splendidamente.

La carica con la quale affronta gli ultimi chilometri – sebbene spossato – è qualcosa che quasi commuove. L’ultimo chilometro è corso con una grinta tale che anziché “tagliare” il traguardo sembra “trafiggerlo”.

E ciò è quello che vuole il pubblico! Vedere all’arrivo corridori che, a prescindere dal tempo, abbiano dato tutto e il nostro atleta, al riguardo, ha dato prova di essere un vero guerriero. L’inviato di Al Jazeera impressionato da tanta carica si lancia in un grido di approvazione che molti altri, nei rispettivi idiomi, hanno condiviso “Callà Akbar”. “Callà è Grande”, e di lui, statene certi,  sentirete ancora parlare….

Ufficio personale: 1.30…  Assunto con qualifica di quadro.

Il terzo candidato è il coraggioso Leonardo “Poldo” Carbonetto. Il sorriso con il quale affronta la vita e le competizioni non tragga in inganno: purtroppo il lavoro lo impegna a mò di schiavitù, e gli allenamenti spesso son sacrificati sull’altare del dovere , ma quando c’è da correre, Poldo diventa una sorta di Terminator.

Il suo coraggio e il suo voler superare limiti sempre più ambiziosi sono di esempio a molti: “finirò la Maratona di Firenze sotto le 4 ore” disse in tempi non sospetti e ciò è puntualmente avvenuto sia pur con una preparazione non perfetta.

“Voglio abbassare sensibilmente il personale a Pisa”, disse recentissimamente in tempi ancor meno sospetti e ciò è accaduto.

La nostra Freccia ha corso come solo lui sa fare: senza fare troppi calcoli, o meglio, con quel mix di spensieratezza e coraggio che lo hanno sempre contraddistinto. Non stupisce, quindi, che all’inizio abbia impostato un elevato ritmo gara sapendo che, inevitabilmente, avrebbe pagato dazio oltre la metà gara.

Così è stato solo parzialmente perché il nostro Carbonetto ha stretto i denti ed  ha concluso la sua corsa migliorando di ben 9 minuti circa il proprio “personal  best” ottenuto alla scorsa edizione di questa splendida gara.

Il nostro “Kung Fu Poldo”  supera, quindi l’esame di maturità agonistica.

Ufficio personale: 1h46’12’’ assunto con qualifica di impiegato.

 

Dario P.

 

 

Ancora Frecce rosa!

Commenti Commenti disabilitati
di , 17 Dicembre 2015 10:14

Giorgia e Valentina

Domenica 13 dicembre 2015 si è svolta ad Arenzano la consueta staffetta 2 x 5000 metri.
In questa occasione a tenere in alto il vessillo biancorosso ci pensano la Vale e la Giò (alias Valentina Martorella e Giorgia Bruzzone).
Le ragazze conquistano un terzo posto assoluto di grande valore:

1 SAMMARTANO ELSA 19.47.00 – RUDASSO VIVIANA 19.02.00 38.49.00 (Città di Genova)

2 TIXE MADDALENA 19.06.00 – BERNASCANO ROBERTA 20.51.00 39.57.00 (Pol. Arenzano)

3 BRUZZONE GIORGIA 20.09.00 – MARTORELLA VALENTINA 20.11.00 40.20.00 (Atletica Frecce Zena).

 

Questo invece il podio maschile:

1  RECAGNO ANDREA 16.25.00 – POGLIANI CARLO 15.07.00 31.32.00 (Cambiaso – Risso)
2 TORRETTA SIMONE 16.31.00 – GHALLAB KALID 15.39.00 32.10.00 (Città di Genova)
3 TORRE ANDREA 16.21.00 – GHEBREANNA SAVIO 16.01.00 32.22.00 (Città di Genova)

 

 

Pino V.

Cross di Marco (Rovereto) junior 5km

Commenti Commenti disabilitati
di , 15 Dicembre 2015 17:11

Giulio Imberciadori

La nostra Freccia disputa il suo primo cross della stagione e lo fa alla grande. Conquista la vittoria nella gara juniores prendendo subito l’iniziativa e staccando i suoi avversari per il podio, ricordiamo che l’anno scorso Giulio si era aggiudicato il bronzo e proprio questa esperienza ha contribuito al successo di oggi,  facendo segnare anche un progresso cronometrico di oltre venti secondi rispetto alla scorsa edizione.

La gara è una classica del Trentino e molto ben frequentata, questo inizio brillante che sia il denominatore comune di tutta la stagione.

  1. Imberciadori Giulio      17:44     Atletica Frecce Zena
  2. Odorizzi Francesco       17:55     Atletica valli di Non e Sole
  3. Grimaz Luca                   18:07     Atletica Trento
  4. Masè  Endale                 18:29     Valsugana Trentino
  5. Spiess Ulrich                  18:43     Suedtiroler Laufrevien
  6. Turrini Lorenzo              18:54     Atletica alto Garda e Ledro
  7. Posch Alex                      20:03     Eisacktal Raiffeisen
  8. Coponi Michael             21:01      Atletica Rezzato
Luciano S.

Cross Cervesina (PV).

Commenti Commenti disabilitati
di , 15 Dicembre 2015 17:09

 

La classifica di categoria.

La freccia Lagomarsino si cimenta su questi 7 km di sterrato con tratti asfaltati, ma il nostro Giulli essendo un frequentatore della zona non si lascia certo intimorire dal percorso. Infatti l’atleta è autore di una buona prestazione conquistando il primo posto di categoria dai 50 ai 59 anni.

 

Luciano S.

Maratona di Reggio Emilia.

Commenti Commenti disabilitati
di , 15 Dicembre 2015 17:07

Luca ad una delle sue tante premiazioni

Giornata tipicamente invernale in pianura, dove la nostra freccia Luca Campanella si cimenterà sulla distanza dei 42km.

La Freccia è pronta, indossa la sua maglia biancorossa e freme dalla voglia di gareggiare. Ci sono appuntamenti che “devi” affrontare per mille motivi, passando sopra a tutto. Luca dopo aver condotto una buona preparazione è stato colpito da un infortunio a pochi giorni dalla competizione, mille domande nascono in un atleta che si trova in questa condizione, Luca ha cercato subito di tamponare il fatto, giusto quel che basta per poter provare a correre ma purtroppo col passare dei chilometri il dolore aumentava e ha dovuto cedere il passo ritirandosi.

Tutti Noi siamo pronti ad aiutare la nostra freccia a rialzarsi per tornare a portare la sua maglia biancorossa, consapevoli che questi accadimenti fanno parte del gioco. Forza Luca!

 

Luciano S.

CIAO ANDREA

Commenti Commenti disabilitati
di , 12 Dicembre 2015 21:00

Caro Andrea, oggi sei sul sito delle Frecce in prima pagina… Tutta dedicata a te, te lo  meriti. Per te oggi voglio spendere solo poche parole e sono sicuro che le leggerai da lassù: mi dispiace che te ne sia andato senza neanche salutarmi. Eppure ti avevo avvisato: “Andrea aspettami, tieni duro, appena rientro dalla Sardegna passo a salutarti”. E vabbé, dovevi fare l’ultimo scherzo al tuo amico Gino, doveva andare così. Ti perdono, ciao amico mio… o meglio… Ciao fratello, come usavi salutarmi…

MEZZA MARATONA CITTA’ DI CAGLIARI.

Commenti Commenti disabilitati
di , 9 Dicembre 2015 17:03

Gino Carta – il nostro architetto volante – negli ultimi mesi a causa del suo lavoro si sta dividendo tra Liguria e Sardegna. Ciononostante non ha perso l’occasione di portare in alto i colori biancorossi anche in terra sarda.
Domenica 6 dicembre ha infatti partecipato alla mezza maratona della Città di Cagliari chiudendo la fatica con il tempo di 1h20’47″.
Per lui è tutto semplice: si sveglia alle 5 del mattino, si “spara” 200 km in auto per raggiungere Cagliari e conclude i 21,097 km in scioltezza.
Bravo Gino!

 

LAGOMARSINO.

Commenti Commenti disabilitati
di , 9 Dicembre 2015 16:43

29 novembre 2015. MAGHERNO (PV) – corsa delle rane di 7,5 km nelle campagne pavesi con un percorso prevalentemente sterrato e temperatura di -2 gradi. 13esimo assoluto e 1 over 50.

06 dicembre 2015. MOREGO (GE) – marcia di Sant’Andrea di km 7.5. 6° assoluto e 2° over 45.

06 dicembre 2015. ACQUI TERME (AL) – cronoscalata di 3 km. 3° master 55.

 

Panorama Theme by Themocracy

echo '';